Colonia S. M.

La Colonia si dispone su tre livelli, entrando dalla porta al piano terra si accede ad un locale spoglio come tutti gli altri ambienti che si trovano durante l'esplorazione, nella parte sinistra si presume ci fossero, la cucina e una sala da pranzo, sul lato destro, sempre a piano terra, attraverso un piccolo corridoio si accede alla Cappelletta, i suoi affreschi sono coloratissimi e ben conservati, non si può dire la stessa cosa dell'altare che è completamente distrutto.

Salendo le pericolanti scale in marmo bianco, si arriva al secondo e terzo piano, dove probabilmente c'erano i letti che ospitavano i ragazzi e le camere delle Suore, locali vuoti e distrutti che non meritano la visita se non proprio per pura curiosità.

Il locale più interessante è la cappelletta interna, quindi l'esplorazione può iniziare e finire da li senza avventurarsi, perdere del tempo e sopratutto rischiare di farsi male dato che scale e pavimentazioni sono pericolanti.

 

La storia:

Pare che questa Colonia sia stata costruita negli anni 20 dalla S. A. dei grandi alberghi V. per i villeggianti Milanesi, venne successivamente acquistata da un ingegnere, tale S. M. che la fece diventare una colonia estiva molto in voga durante il periodo Fascista.

Fu utilizzata subito dopo la fine della guerra da Don N. M. per aiutare i ragazzi in difficoltà e con problemi, Don N. aveva aiutato moltissimi Fascisti braccati e ricercati dai partigiani e in quel periodo la Colonia M. fu definita per undici mesi (tanto durerà questa esperienza) "Prigione senza sbarre" questo perchè tra i moltissimi ragazzi c'erano anche ex detenuti che non avendo un posto dove stare venivano accuditi da Don N. presso la Colonia, era martedì 4 settembre 1945, i "ragazzi" rimarranno sino a mercoledì 10 luglio 1946 quando dopo l'amnistia la Colonia chiuse i battenti.

La storia recente ci fa sapere che la Colonia fu acquisita dal centro G. negli anni '70 e che l'immobile (abbandonato da anni) era già in pessime condizioni, il centro G. ha presentato un progetto di recupero che costando molti soldi è in attesa di essere definito.

 

Stato di conservazione: **

Tempo esplorazione 20 Minuti